carlo/ Aprile 5, 2019/ Uncategorized/ 0 comments

#UMANAMENTEIO | Grazie alla presidente dell’ Associazione Parkinson Parthenope avrò l’onore di poter presentare sabato prossimo l’ultimo lavoro poetico di Carmine Papa insieme ad altri illustri amici come Filippina Santoro Jean Luc Bertoni Chiara Vitagliano ed il caro Roberto Azzurro : ci vediamo alle 10:30 alla Chiesa S. Maria Succure Miseris , Via vergini 2 Napoli

L’artista Carmine Papa è il papà di Gerardo Papa coordinatore del corAcor – Napoli Rainbow Choir e socio di IKen Associazione di Promozione Sociale è grazie a suo impegno ed alla sua professione di fisioterapista è nata una intensa, profiqua collaborazione tra le nostre associazioni che condividono il tema del #comingout delle condizioni differenti, delle condizioni vulnerabili e dell’importanza della socializzazione attraverso l’impegno sociale e dell’importanza del canto corale per le persone affette dal morbo di Parkinson.

Presso il Rainbow Center Napoli sono custodite ed esposte altre opere donate dall’autore, artista #CarminePapa ed in particolare un quadro dal titolo *Costellazione e Contemplazione * 80 x 80 cm, tecnica mista su tela, anno 2018 ed una lampada *Vesevus* che richiama la forma ed i colori del nostro amato #vesuvio.

Niente può fermare l’arte e la creatività che rappresentano strumenti di conoscenza, dialogo e di evasione dai problemi che la vita ci propone e mostra con la sua autentica realtà.

Grazie a tutti coloro che colorano il mondo, portando luce e speranza di cambiamento e di #pace
Carlo Cremona presidente i Ken ONLUS

Segue l’invito della presidente dell’associazione Parkinson Partenope Filippina Santoro

Vi invito tutti a partecipare domani mattina alla presentazione del libro di poesie di Carmine Papa, socio e amico di Parkinson Parthenope.

Carmine artista poliedrico – pittore, scultore, scrittore e poeta – è riuscito a scolpire con le parole, dando forma a immagini, emozioni, sentimenti, riflessioni sulla vita e la malattia.

E’ particolarmente importante essere presenti alla presentazione di un paziente che sta sulla sedia a rotelle e che ha deciso di reagire alla sua disabilita trasformandola in arte espressiva e donando gioia all’anima di chi ha la fortuna di ammirare le sue opere d’arte o leggere i suoi pensieri più profondi.

Sostenendo lui e tutti i malati di Parkinson che hanno deciso di amare la vita, possiamo aiutarli a vivere una vita migliore

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*