Ciao, Aldo

Aldo è stato presente nelle nostre vite nel bene e nel male.

Inossidabile alle avversità, sempre sorridente anche quando non v’era nulla da ridere. Caustico, spiritoso, disponibile, sempre a disposzione e generoso, tanto generoso da rimetterci di tasca sua pur di non far soffrire gli altri.

Aldo è stato un uomo contraddittorio, non semplice ma accogliente, attento e sagace.

Mi voleva bene, ne sono stato certo dal primo momento e non mi ha mai ostacolato nella relazione con il figlio, c’era con il suo affetto anche quando mi chiamava nacchennell.

Era ingiusta la sua sofferenza.

La dignità di un uomo si riconquista con il trapasso? Forse si ed in questo caso si.

Ci lascia liberi, sereni e con la speranza di continuare questo cammino sulla terra più leggeri.

Auguro a Lucia di continuare questa vita nel ricordo di un uomo con il quale ha condiviso 57 anni di vita e dalla quale deve trovare la forza per un più vigoroso futuro.

Riporto un post di Marco che amo molto, è il ricordo degli ultimi istanti di lucidità e di amorevolezza di Aldo e che è stato ripreso da Ciro Pellegrino su fanpage lo scorso giugno.

Quando raccontai a Pellegrino lo stato di salute di mio suocero rimase sorpreso, inconsapevole del dono che gli rendeva e che ci faceva amplificando e fissando questa storia per sempre sulla memoria del web.

Salutiamo mio suocero Aldo Taglialatela oggi 29/07 Ore 17:00 ⚫Parrocchia Immacolata di Lourdes

Via Orazio Petruccelli, 2, 80126 Napoli NA (Loggetta – Fuorigrotta )
https://g.co/kgs/wj7eTF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Zio Nino Taranto, con Mina e Raffaella Carrà | Milleluci 1974